I 5 ostacoli del MIXING

Il mixing, in Italia, non ha un seguito importante a differenza di altri stati dove, la nobile arte del “mescolare” gli aromi per creare il proprio liquido preferito, è assai praticata.
L’ amico ” Iv3shf ” (aka Frank) è stato un pioniere nel nostro paese e le sue ricette sono molto apprezzate a livello internazionale.

La via del mixing

La via del mixing, è come il viaggio per raggiungere la vetta di una montagna, per vedere chiara la via, per essere in grado di migliorare e di raggiungere la cima di questa montagna, bisogna essere concentrati, in modo da essere sempre in grado di vedere e giudicare con chiarezza.

Nessuno ti dirà qual è la strada giusta da intraprendere, è un viaggio personale, dove in questo viaggio troverai delle sfide, degli ostacoli che ti rallenteranno o ti fermeranno definitivamente invece di progredire.

Ci sono cinque ostacoli, in questi cinque stati mentali, è molto difficile vedere chiaramente l’obbiettivo e prendere le giuste decisioni per poter progredire in questo viaggio, ed evitare di fermarsi, è un viaggio introspettivo e di ricerca, non è mettere quattro aromi insieme perchè son buoni, ma un viaggio verso la conoscenza.

Il desiderio dei sensi

il primo ostacolo è: “Il desiderio dei sensi”
È quel qualcosa che ti dà delle emozioni positive, questo desiderio che ha origine dai cinque cancelli del corpo, queste belle sensazioni, il liquido che ti dà delle emozioni positive, avete creato e trovato un profilo che vi piace, che ha un odore meraviglioso, che piace a tanta bella gente, che è facile da fare!
Ma se seguite questa tentazione avete già perso la via verso la cima della montagna, questa sensazione può diventare così forte che non vuoi lasciare più quel profilo, allora quel desiderio è diventata un’ossessione, in qualsiasi caso non vedrai più chiaramente la via e rimarrai bloccato, non progredirai, tabaccosi o cremosi o fruttati per sempre..

Non volontà

Il secondo stato mentale che sarà un ostacolo è: La “Non volontà”
Quando escludi un profilo perché non ti piace, perché pensi che potrebbe darti dalle emozioni negative, magari scopri che in quel profilo, c’è del limone, ma a te non piace il limone, ci sono dei frutti di bosco, ma a te non piacciono i frutti di bosco, c’è del tabacco e non ti và,vuoi starne lontano, anche questo ti bloccherà dal continuare sulla via della conoscenza, per attraversare il fiume devi nuotare, ma non ti piace nuotare, questo ostacolo non ti farà continuare nel tuo viaggio verso la conoscenza.

mixing meditativo

Pesantezza, Torpore

Il Terzo ostacolo è “Pesantezza, torpore”
è descritto come mancanza di energia, di motivazione, sonnolenza, si manifesta come uno stato di depressione, diventa molto difficile prendere delle decisioni, non si riesce più a capire qual è l’aroma giusto e la percentuale giusta, ti trovi bloccato, tutto ti annoia, trovi delle scuse, trovi la scusa che non hai più tempo, che è difficile progredire, che non vuoi comprare nuovi aromi, che non trovi nuove idee e non riesci più a concentrarti.
Questo Torpore è molto pericoloso, devi assolutamente trovare la maniera di uscirne, oppure non mixerai mai più e finirai per comprare liquidi dallo scaffale e fare scomposti.

L’irrequietezza

Il quarto ostacolo è: “L’irrequietezza”
Salti da un ramo all’altro, ti preoccupi di che mix verrà fuori, provi cento profili, è quel mixer irrequieto che giudica, che ha 2000 aromi, che salta da un canale all’altro, che non ha una sua idea… la cui mente che non si riesce a fermare e a concentrarsi, non riesce e a farsi una propria idea, che non è più in grado di restare nel presente e progredire e resta impantanato tra il passato e il non futuro.

Lo scetticismo, il dubbio

Il quinto ostacolo è: “Lo scetticismo, il dubbio”
L’indecisione, riesco a mixare? Cosa diranno gli altri quando la pubblico? le percentuali sono giuste? Ho forse messo troppi aromi insieme? E’ coeso in maniera corretta? E’ stratificato? Ti perdi nei tuoi pensieri! Allora ti disconnetti, questi dubbi ti bloccheranno per sempre e ti perdi nel tuo loop.

Ognuno di questi ostacoli ti bloccherà verso la via della conoscenza totale del mixing, verso la cima di questa montagna, adesso che li conoscete sapete anche come evitare questi cinque ostacoli.

Seguite la vostra strada, fate molta pratica, seguite il maestro ma prendete le vostre decisioni, la vostra maniera di mixare è unica, non copiate il sentiero preso da altri, date significato alla vostra creazione, ma per farlo dovete essere in grado di padroneggiare voi stessi.

In conclusione

Adesso che siete arrivati fin qui, avete capito che volevo scrivere qualcosa di leggero e ogni tanto scherzare, tutti sanno quanto sono un burlone..
Come tanti invece sanno benissimo da dove vengono i cinque ostacoli della meditazione (se non lo sapete Google è vostro amico) ed ho fatto la mia libera interpretazione, ma non prendetelo sottogamba c’è tanto di vero in quello che ho scherzosamente scritto, ma spero veramente di avervi fatto sorridere per cinque minuti.

Per saperne di più

Questo articolo è tratto da Sigaretta Elettronica Forum, dove potrete trovare altri numerosi testi sull’argomento mixing e non solo.
Molte delle ricette di “Iv3shf ” sono pubblicate sul sito e-liquid-recipes.com che vi consiglio di seguire se vorrete appassionarvi a questa tecnica.
Un grazie di cuore infine a Frank per aver voluto condividere con noi il suo lavoro.

One comment

Leave a Reply