Anche eBay mette al bando la sigaretta elettronica.

È un nuovo colpo per il mondo del vaping! 
Dal prossimo 9 giugno Ebay , il colosso delle aste online, vieterà la vendita di
sigarette elettroniche e dei loro accessori oltre che di oggetti contenenti tabacco “.

Il vaping su eBay è arrivato alla fine!

Visto il clima di sfiducia che si osserva da mesi sul vaping, la decisione del gigante delle aste non è chiaramente una sorpresa. Nell’aggiornamento del suo regolamento, Ebay sembra molto chiaro sull’argomento:

Su eBay non è consentita la vendita di prodotti a base di tabacco.
La vendita di tabacco è altamente regolamentata e può causare danni agli utenti di eBay. Per tale motivo, non è consentito vendere prodotti correlati al tabacco.

La piattaforma fornisce diversi dettagli riguardanti le nuove regole applicabili dal 9 giugno 2021:
I seguenti prodotti o simili non sono autorizzati  (questo elenco non è esaustivo):

  • Qualsiasi prodotto contenente tabacco, ad esempio sigarette, sigari e foglie di tabacco sfuso.
  • Tubi o involucri per sigari
  • Inalatori di nicotina o spray nasali (consultare il regolamento sui farmaci e la parafarmacia)
  • Sigarette alle erbe (a volte chiamate sigarette senza nicotina o senza tabacco)
  • Nomi di dominio o URL di siti Web che spiegano come procurarsi il tabacco
  • Sigarette elettroniche, narghilè elettronici e accessori come atomizzatori, liquidi (con o senza nicotina) e aromi (in vigore dal 9 giugno 2021)

La domanda ora rimane se altre realtà, come ad esempio Amazon, seguiranno l’esempio vietando la vendita di prodotti da svapo.

E’ davvero un male?

Non sentiremo, credo, la mancanza di questa piattaforma per soddisfare la nostra voglia di shopping ( questa si una dipendenza che andrebbe curata! ).
Le scimmie che stazionano regolarmente sulle nostre spalle conoscono mille modi per renderci irrinunciabili le tentazioni.

Come sappiamo i prodotti sorvegliati dal monopolio hanno regole ben precise per la vendita e online le cose si complicano ulteriormente.
Un mercato con regole certe serve, al commerciante e al cliente.

Ma un’ulteriore riflessione va fatta.

Alcuni negozianti che avevano scelto eBay per i loro shop online dovranno rivedere la loro strategia e investire nuove risorse.

Anche se non vendono prodotti regolati dal monopolio: una box o una confezione di cotone subiscono la stessa sorte.

E questa rimane una distorsione difficilmente comprensibile.

Leave a Reply