La leadership dell’OMS sostiene la ITC Ltd e Bloomberg; contro la scienza.

OMS tedros EB146
OMS tedros EB146

Affascinante briefing sullo svapo quello del 4 febbraio  alla 146a sessione del Consiglio esecutivo dell’OMS (EB146) a Ginevra. 

Inserito all’ordine del giorno dall’Iraq, in altre parole da una lobby che esercita pressioni su questa nazione convalescente in cui lo svapo non è una priorità, l’argomento è stato introdotto dal dott. Tedros, direttore generale dell’OMS.

Anche se la sessione aveva solo uno stato informativo e non decisionale, l’orientamento desiderato dalla direzione dell’OMS non lascia spazio a dubbi. 

Tedros ha adottato la lingua del candidato miliardario per la Casa Bianca Michael Bloomberg. Lo svapo è tossico e rappresenta una minaccia per i giovani. “Conosciamo abbastanza per proteggere i nostri bambini dai loro effetti dannosi”, riassume il dott. Tedros come una linea politica per l’OMS. Senza discutere né la riduzione del danno di fronte al fumo, né il lavoro scientifico di organizzazioni indipendenti, in particolare britanniche .

Ranti Fayokun, l’esperto di fotomontaggi

OMS image choc Fayokun EB146 4 02 2020 geneve

Per supportare la linea anti-svapo scelta, il briefing informativo ha convocato Ranti Fayokun come esperto scientifico. Per mezz’ora, ha moltiplicato le false affermazioni sullo svapo, in una presentazione che negava tutti gli elementi scientifici seri . Dopo aver confuso particelle solide e goccioline liquide, ha assicurato che lo svapo emette più formaldeide rispetto alle sigarette , senza spiegare che questo è in condizioni non realistiche che ne renderebbero impossibile l’uso . Riprendendo gli studi fasulli che contano le persone che hanno avuto infarti o ictus prima di svapare, ha detto che lo svapo aumenta li attacchi di cuore, ictus e“può spingere fino alla morte” (!). Come illustrazione per i delegati, ma non visibile sulla trasmissione pubblica dell’OMS, di questa affermazione infondata, un fotomontaggio degno del peggiore rivista scandalistica.


In una spiegazione alquanto oscura, il californiano trova preoccupante che i dispositivi siano regolabili. Cerco ancora la giustificazione della salute per questa sua preoccupazione ma non posso diagnosticare altro che un’allergia alla libertà nell’esperto dell’OMS. Questa volta, Ranti Fayokun non ha affermato, come aveva fatto al Senato delle Filippine l’esistenza di un prodotto di vaporizzazione per neonati sulla base di vecchi scherzi . Ma secondo lei, gli aromi dei liquidi sono principalmente destinati ad attrarre “bambini” . Ha distribuito ai delegati fiale da 50 ml di liquidi per vaporizzazione acquistati a Ginevra, senza specificare che in questo formato sono necessariamente venduti senza nicotina.

Negazionismo scientifico

Per quanto riguarda le persone che smettono di fumare con lo svapo,  “qual è il danno che queste persone avranno svapando. (…) Cosa diremo alla famiglia di un ex fumatore che è morto di EVALI ? ” , si chiede Ranti Fayokun, quando sa che queste malattie polmonari sono legate ai prodotti adulterati di vitamina E sul mercato nero del THC . Moltiplicando i salti logici nella sua presentazione, ritorna qualche minuto più tardi sul tema della cessazione del fumo per affermare che non ci sono prove che lo svapo aiuti a smettere di fumare. L’esistenza di studi britannici e milioni di testimonianze vengono semplicemente negate. 

US lycéens isolés fumeurs NYTS 2005 2017 MLSA 2016

Utilizzando i dati NYTS forniti da un sondaggio sullo svapo giovanile, non si sottolinea che non si tratta di dati sull’uso frequente , che potrebbero essere un segno di dipendenza, ed evita di specificare che la gran parte non usa nicotina. Ma lei dice che diventeranno dipendenti dalla nicotina “e influenzerà la loro salute “ . Senza tener conto del tracollo del fumo adolescenziale correlato allo svapo.

Ha concluso riprendendo la linea anti-svapo del rapporto Mpower dell’OMS , finanziato da Michael Bloomberg e pubblicato la scorsa estate. Presente alla sessione, Vinayak Prasad, coautore del rapporto ed ex alto funzionario del governo indiano, ha sostenuto senza sorpresa la richiesta di una repressione dello svapo. Come Tibor Szylagi, coordinatore del Segretariato della Convenzione quadro sul controllo del tabacco (FCTC).

I tedeschi e i francesi dovrebbero continuare a finanziare questa propaganda?

OMS réu pré COP8 leg

La volontà dell’OMS di porre questo argomento in questa sessione del Consiglio Direttivo si riferisce ovviamente all’agenda elettorale dello sponsor finanziario dell’organizzazione Michael Bloomberg . Da parte sua, il tabacco indiano ha già fatto prevalere i suoi interessi facendo affidamento sul rapporto Mpower scritto da Vinayak Prasad, per vietare lo svapo in India . I profondi problemi dell’OMS in materia, evidenziati da Sovape , diventano molto preoccupanti. In particolare, l’hacking delle attività anti-fumo dell’OMS da parte del miliardario americano e del tabacco indiano.
Ciò dovrebbe sollevare la questione del posizionamento di due principali paesi donatori in quest’area dell’OMS ( fino al 8% e 6% del bilancio ciascuno ): Germania e Francia. In altre parole, se i contribuenti di questi due paesi dovessero continuare a sovvenzionare ed essere complici della commercializzazione politica dell’oligarca americano e degli interessi della Indian Tobacco Company (ITC Ltd) a spese della campagna anti-tabacco e del principio di riduzione del rischio?

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *