Vaper! fai sentire la tua voce contro l’ultimo rapporto del Comitato Scientifico Europeo

Tempo di lettura: 2 minuti

Le associazioni europee per la difesa del vaping lanciano un appello invitando gli utenti di sigarette elettroniche a commentare il rapporto del comitato scientifico europeo.

E’ ora di agire!

La scorsa settimana ti avevamo informato del “parere preliminare sulle sigarette elettroniche” richiesto dalla Commissione europea in vista della discussione sulla TPD3, pubblicato dal Comitato Scientifico per la Salute, l’Ambiente e i Rischi Emergenti (SCHEER)

Un rapporto particolarmente preoccupante poiché dovrebbe servire come base per la prossima revisione del TPD , e le sue conclusioni indicavano, nonostante numerosi studi scientifici che dimostrassero il contrario, che:

  • Lo svapo è rischioso per il sistema cardiovascolare.
  • Lo svapo è una via d’accesso al fumo.
  • Lo svapo non aiuta a smettere di fumare.

Ci uniamo all’appello di ETHRA ( e di ANPVU per l’Italia) che  invita i vapers a combattere questo rapporto che considera “fortemente di parte” e comprendente “enormi lacune” .

Per fare ciò, ricorda che fino al 26 ottobre chiunque può lasciare un commento al documento . Per l’associazione è “molto importante” che la Commissione si renda conto che questo rapporto “colpisce persone reali” .

Tutto quello che devi fare è andare alla pagina di consultazione pubblica prevista a questo scopo e cliccare sul link “invia commenti” .

Inserisci le tue informazioni personali

Scegli la sezione che desideri commentare.

Scrivi il commento nell’apposita sezione

Accetta le condizioni generali di utilizzo selezionando le due caselle richieste e poi clicca su “Submit” .

Attenzione

 i commenti devono essere scritti in inglese. Non esitare a utilizzare un traduttore se necessario.

Quali parti del rapporto commentare

Di seguito i punti del rapporto che presentano maggiori criticità con i relativi commenti e gli studi correlati.
Ovviamente puoi utilizzare queste risorse per esprimere il tuo parere o analizzare altri punti citando gli studi di cui sei a conoscenza.

Abstract: righe 13 e 14 : questa parte indica che i rischi di problemi cardiovascolari dovuti allo svapo sono alti.

Tuttavia, questo studio, che mirava a confrontare i “potenziali rischi dell’uso di sigarette elettroniche, con gli effetti devastanti ben consolidati del fumo” spiega nei suoi risultati che le prove attualmente disponibili indicano che ” Le sigarette elettroniche sono di gran lunga un’alternativa meno dannosa al fumo ” e che “ si prevedono significativi benefici per la salute nei fumatori che passano dal tabacco alle sigarette elettroniche ” .  

Versione originale delle conclusioni : Currently available evidence indicates that electronic cigarettes are by far a less harmful alternative to smoking and significant health benefits are expected in smokers who switch from tobacco to electronic cigarettes”


Riassunto: righe da 42 a 44 : queste righe notano che lo svapo è una via d’accesso al fumo.

Tuttavia, un gran numero di studi scientifici ha già dimostrato che no, lo svapo non porta al fumo. ( Studio n ° 1 [2020], studio n ° 2 [2016], studio n ° 3 [2014], studio n ° 4 [2019], studio n ° 5 [2018]).

Lo studio 1 conclude che “non ci sono prove di un aumento del rischio di passare al fumo quotidiano all’età di 17 anni nei fumatori che hanno già fumato e che hanno anche sperimentato le sigarette elettroniche” .

Lo studio 2 indica che “due terzi degli utenti esclusivi di sigarette elettroniche negli ultimi 30 giorni hanno già consumato tabacco” .

Il terzo spiega che i suoi dati “non suggeriscono che le sigarette elettroniche possono facilitare il fumo e suggerisce che è piuttosto ampiamente utilizzato per smettere di fumare” .

Il lavoro n ° 4 indica nelle sue conclusioni che “i dati di cinque sondaggi sui giovani negli Stati Uniti e nel Regno Unito mostrano (…) l’assenza di un significativo effetto gateway “.

Infine, la ricerca n. 5 spiega che “sebbene provare le sigarette elettroniche possa portare a un aumento del tabagismo in alcuni giovani, l’effetto complessivo a livello di popolazione appare trascurabile data la riduzione dei fumatori durante il periodo. di aumento del vaping ” .

Versioni originali delle conclusioni dei vari studi :

Studio n ° 1 : “Our results found no evidence of an increased risk of transitioning to daily smoking at 17 among ever-smokers who also experimented with e-cigarettes”.

Studio n ° 2 :“Two-thirds of past 30-day exclusive e-cigarette users have ever used tobacco”..

Studio n ° 3 : “These preliminary findings do not show that the use of E-Cig induces initiation to smoking, and suggest it is rather largely used for trying to quit tobacco-smoking”.

Studio n ° 4 : “Data from five surveys in US/UK youths all show that, regardless of sex and age, smoking prevalence in 2014–2016 declined faster than predicted by the preceding trend, suggesting the absence of a substantial gateway effect” .

Studio n ° 5 :“While trying electronic cigarettes may causally increase smoking among some youth, the aggregate effect at the population level appears to be negligible given the reduction in smoking initiation during the period of vaping’s ascendance”.


Abstract: righe da 49 a 51 : infine, questa parte indica che ci sono solo prove deboli che lo svapo aiuta a smettere di fumare.

Queste conclusioni contraddicono i risultati di diversi studi ( studio n ° 1 [2019], studio n ° 2 [2017]), che hanno già dimostrato che l’uso di una sigaretta elettronica aumenta le possibilità di smettere di fumare.

Lo studio n. 1 mostra che “le sigarette elettroniche sono più efficaci per smettere di fumare rispetto alla terapia sostitutiva della nicotina, quando entrambi i prodotti sono accompagnati da un supporto comportamentale” .

Lo studio n. 2 rileva nelle sue scoperte che “quasi tutti fumavano prima di iniziare a svapare. La grande maggioranza di loro ha riconosciuto che, a differenza di altri ausili per cessare, potevano smettere di fumare attraverso lo svapo ” .

Versioni originali delle conclusioni degli studi sopra citati :

Studio n ° 1 : “E-cigarettes were more effective for smoking cessation than nicotine-replacement therapy, when both products were accompanied by behavioral support”. .

Studio n. 2 :“Almost everyone (99%, 95% CI 0.96, 1.00) smoked before they started vaping. A great majority agreed that unlike with other smoking-cessation aids, they could quit smoking (81%, 95% CI 0.79, 0.90) due to vaping”.

LINK

Link ufficiali

Parere preliminare sulle sigarette elettroniche

CONSULENZA PUBBLICA SULLE SIGARETTE ELETTRONICHE

Modello ufficiale per i contributi

Linee guida per la presentazione dei contributi nel quadro del processo di consultazione pubblica, ecc

View Comments (2)