Sondaggio LIAF: vaping e Covid-19, come cambiano le abitudini?

Sondaggio LIAF
fumo e morte

Un sondaggio LIAF per capire, in tempo reale, le abitudini dei fumatori e dei consumatori nei confronti dei nuovi dispositivi di somministrazione della nicotina.

Lo ha elaborato la Lega Italiana Anti Fumo e si prefigge di dare uno spaccato del fumatore e del vaper durante l’emergenza legata al Covid-19.


Il nostro obiettivo è quello di documentare come cambiano i comportamenti dell’individuo in relazione all’uso di sigarette, prodotti da vaping e sistemi a tabacco riscaldato a seguito delle restrizioni imposte dall’emergenza coronavirus“. 

ci spiega Pasquale Caponnetto, docente di Psicologia clinica delle dipendenze presso l’università di Catania .

Il sondaggio LIAF in forma anonima è molto breve e comporta non più di tre minuti di tempo.
Dopo aver inserito età e provincia di residenza, si dovrà rispondere a qualche domanda sulle abitudini di svapo o di fumo o di entrambi, nel caso di utilizzatori duali.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *